Messaggio Divino

 

 

MESSAGGIO DIVINO

La Lode spetta ad ALLAH il Santo, il Re, il Prezioso Colui che accoglie il pentimento, il più Misericordioso fra tutti i misericordiosi, il più Generoso fra tutti i generosi, il Padrone del Giorno del Giudizio, il Signore dei Mondi, la Pace, il Clemente, l’Altissimo il Compassionevole, il Creatore del cielo e della terra e Muhammad  è il suo Inviato che ALLAH gli accordi Salvezza e Pace, a lui come alla sua Famiglia ai suoi Compagni e a tutte le persone pie che seguono i suoi passi cercando di imitarlo.

Il profeta Mohamed, che la pace e le benedizioni di Dio siano su di lui, ha detto che Dio gli ha detto:

“Come potete voi non credere in Dio, visto che voi eravate morti e Lui vi ha dato la vita? Egli ancora vi farà morire, per poi darvi di nuovo la vita, quindi in fine, a Lui sarete fatti ritornare“.

Era verso il tramonto, quando ho visto l’uomo anziano vestito di bianco trascinato a forza da altri uomini armati vestiti di nero. Molta gente era presente e tutti gridavano, tutto faceva pensare che di li a poco l’uomo sarebbe stato giustiziato. Io ero dal lato opposto della strada, sapevo quello che sarebbe successo ma nel mio cuore non c’era dolore né ansia per la sua sorte, il mio cuore era calmo come se io e lui fossimo già da molto tempo al corrente della cosa e l’avessimo accettata.

Lo guardavo avanzare illuminato dalla luce del sole che penetrava attraverso l’ingresso della parte sotterranea della città, dove si svolgeva il fatto, quando mi è stato di fronte si è voltato verso di me e in quel momento tutto intorno si è fatto silenzio, lui si è rivolto a me e con tono perentorio mi ha detto: “Scrivi! Scrivi!”, e mi ha dettato una frase, che solo io ho potuto sentire perché solo noi due eravamo immersi in quel silenzio.

A questo punto mi sono svegliato ed ho scritto:

“Wa hanna Allah Mullah, wa Hela Mullah, wa Hela Mullah, Muhammadan Rasoulu Allah”

“Non esiste altro dio che Dio e Muhammad è il Suo Messaggero”

 Abdallah Toubab Ji