Ibrahima-Faye

 

TESTIMONIANZA D’IBRAHIMA FAYE A GADJACK

Primo discepolo di Cheikh Baba Sy

Buongiorno io mi chiamo Ibrahima Faye, ho conosciuto Cheikh Baba Sy a Farafégné in Gambia nel 1987.

Egli mi ha fatto conoscere Dio dandomi gli Zykres da recitare e delle regole da rispettare.Un giorno predisse la morte di mia moglie che era nel villaggio dove vivevo e mi indicò anche il posto preciso dove venne sotterrata senza che lui ci fosse mai stato prima.Dopo che ebbi la conferma dell’accaduto da parte di un parente, partiì per il villaggio in compagnia di Cheikh Baba per le condoglianze.

Qualche giorno dopo il nostro arrivo, mio padre che praticava il feticismo mi disse che Cheikh Baba doveva andarsene dal villaggio, in caso contrario gli avrebbe causato dei guai.

Cheikh Baba rifiutò quest’invito e fu così che il vecchio gli dichiarò guerra e dette inizio alle sue pratiche offensive che però si dimostrarono tutte vane.

Mio padre era il più grande feticista della zona. Tutti si rivolgevano a lui per lanciare dei sortilegi o per schiacciare i propri nemici.

Basandosi sulla semplice apparenza di Cheikh Baba Sy, il vecchio aveva creduto che lo avevo portato con me per eliminarlo con il fine d’ereditare la sua fortuna ed impadronirmi dei suoi feticci con i quali aveva ottenuto importanza e rispetto in tutta quella zona.

La ragione della sua forza era dovuta all’unione di tre feticci di linee differenti:

1. Arwack-o-Thiofane (Feticcio della linea dei Thiofanes)
2. Lagga Ndoud-o-Pèdjone (Feticcio della linea dei Tabores)
3. Sameintèringue-o-Pèdjore (Feticcio della linea Pèdjores)Un Baobab di 200 anni e forse più che apparteneva a mio nonno era la dimora dei feticciQuesto Baobab era due volte più piccolo di quello vicino e non cresceva a causa dei feticci che vi risiedevano. Fu solo dopo che Cheikh Baba li ebbe smantellati che l’albero fu liberato e iniziò a crescere.Cheikh Baba ed io recitavamo gli Zikres e meditavamo sotto un albero di tamarindo e fu proprio li che vedemmo il profeta Mohamed.Spesso il profeta ci faceva visita e ringraziava Cheikh Baba Sy.
Un giorno gli disse: “Tu hai il saluto di tutti i profeti, tu sei illuminato e ben guidato, a partire da oggi tu non hai più bisogno di una guida“.Poi ci disse di spostarci in un’altra zona perché quel posto era adatto solo ai feticisti.Fu proprio sotto questo tamarindo che Cheikh Baba apprese il linguaggio di tutte le creature e quindi poteva comunicare con loro.Sotto questo stesso albero, i serpenti andavano e venivano e delle volte giravano intorno a noi senza mai morderci.Un giorno dopo il passaggio del profeta, Cheikh Baba< mi disse: “Ora sono grande, non sono più il bambino di nessuno perché ho ottenuto dal profeta quello che nessun uomo ha ottenuto da lui“.Cheikh Baba, durante tutto il periodo di soggiorno al villaggio, non mangiava mai, ne beveva e non dormiva quasi mai in quanto meditava sempre.

Tutto quello che ha potuto ottenere, è grazie alla sua volontà, al suo coraggio e alla sua perseveranza. Malgrado il rigore del sufismo, Cheikh Baba non ha mai cercato di cambiare strada.

Veramente Cheikh Baba ha coltivato la chiarovegenza, dandoci la possibilità di capire e di andare aldilà dei quei dogmi, che servono alle altre guide religiose per derubare la società. Contrariamente alla gran parte delle guide  religiose Cheikh Baba è venuto per illuminarci facendoci conoscere la vera religione per liberarci da tutti i turbamenti.

Veramente ci sentiamo in noi stessi e questo grazie a Cheikh Baba. Dal momento che ci sentiamo sulla giusta via, giuriamo di non fermarsi mai.

All’inizio le persone ci consideravano pazzi isolandoci. Però, a poco a poco abbiamo potuto dare alla società una nuova forma di visione e di missione.

Nel momento in cui le persone si rivolgevano a noi, noi rispondevamo con i feticci potevamo solo rendere la società crudele . Al contrario la religione e venuta per renderla umana e far conoscere all’uomo la sua vera grandezza.

Adesso la nostra etnia ha potuto capire che la potenza Divina è molto più potente di qualsiasi feticcio.

Anche il numero dei discepoli a poco a poco è diventato sempre più numeroso. All’inizio erano i giovani che si interessavano, anche gli adulti  hanno riconosciuto la nostra umanità e sono venuti a noi.

Una vera guida deve condividere la sua conoscenza di risveglio con gli altri ed è quello che Cheikh Baba ci ha fatto conoscere.

Con Cheikh Baba Sy tutto è cambiato soprattutto il comportamento delle persone.

La pace è alla base di tutte le cose è questa la ragione d’essere dell’Islam provata dal  saluto Assalamou Aleikoume che significa Che la pace Divina sia su di voi.

Francamente se tutte le guide religiose fossero come Cheikh Baba, il mondo intero vivrebbe in pace.

 

Ibrahima Faye